lettera-u-v-teschiUn dio celta di nome Mogon. Un presidio militare romano del 13 a.C. con il nome di Mogontiacum ed il figlio dell’imperatore Augusto, Druso Maggiore o Nerone Claudio Druso Germanico. Cosa hanno in comune? La fondazione di Magonza; la città più antica della Germania, perfino più antica di Treviri. Proprio qui nasce nel 1803 il cimitero principale di Magonza ma da recenti ritrovamenti, il suolo su cui sorge il cimitero ha origini più antiche, persino pre-romane. Durante il medioevo, venne scelto come luogo di sepoltura dei vescovi della città, chiamandolo “valle sacra” ed il suo pregio crebbe in modo esponenziale quando in seguito il vescovo assunse il ruolo di elettore del Sacro Romano Impero, la carica più importante dopo quella di Imperatore. La storia del cimitero principale di Magonza non si esaurisce qui. Durante l’avanzata di Napoleone verso la conquista della città, il luogo scelto per il cimitero, fu definito con l’editto di Saint Cloud. Anche qui si ritrovano numerose sepolture dovute alle interminabili e cruente guerre, sia napoleoniche, con monumenti di soldati prussiani, austriaci, sassoni, marocchini e algerini. Sia con tombe di soldati della Prima Guerra Mondiale. Il cimitero, come fosse una vetrina, mostra i cambiamenti di una città che ha subito almeno dieci dominazioni diverse da quando lo stesso è stato fondato e forse per questo che Magonza ed il suo cimitero principale portano il visitatore ad espandere i propri orizzonti, i propri confini, i propri pregiudizi e le vane paure della diversità.

GALLERIA IMMAGINI

©Il copyright delle foto presenti nell’articolo appartiene a Brigitte Wagner. Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo, dei suddetti testi o materiale. Grafica, contenuti e layout di tutte le pagine sono di esclusiva proprietà di Visit Cemetery® e dei rispettivi autori †

PERSONAGGI FAMOSI NEL CIMITERO PRINCIPALE DI MAGONZA

André Jeanbon Saint André-prefetto francese del Département du Mont Tonnerre, Franz Ambros Alexander-costruttore di strumenti musicali Gebr. Alexander (Corno), Fritz Arens-storico dell’arte, Ludwig Becker-storico dell’arte, Philipp Anton Bembé-costruttore di mobili, Heinrich Bone-filologo, Peter Cornelius-compositore tedesco, Eduard David-politico tedesco SPD (Repubblica di Weimar), Jockel Fuchs, Heinrich Gassner, Paul Haenlein, Ida von Hahn-Hahn-scrittrice e poetessa, Adam Henkell, Karl Holzamer-filosofo, Franz Freiherr Gedult von Jungenfeld, Friedrich Kellner, autore di un diario segreto nel periodo della Germania Nazista, Karl Kohl-fabbricante di birra, Hans Klenk-pilota automobilistico, Eduard Kreyßig, Christian Adalbert Kupferberg, Ludwig Lindenschmit der Ältere-storico, Franz Konrad Macké, Ernst Neger, Roden Noel-poeta e saggista britannico, Franz Schott-editore musicale, Kathinka Zitz-Halein-scrittrice, James Richardson Spensley-medico inglese ed importatore del calcio in Italia.

DOVE SI TROVA:

banner-mamiva