lettera-n-teschi

Nocciolo di raffinata architettura e isola di silenzio in un mare di chiacchiericcio e trasgressione, il Cimitero monumentale di Rimini si staglia a poca distanza dal cuore pulsante della colorata e sfrenata città. Una città che sorprende per il tesoro architettonico in essa custodito e molto spesso sconosciuto ai più, in cui rientra a pieno titolo il suo cimitero. Accoglie il visitatore il suo trionfale ingresso con colonne a tinte arancio, sul cui sfondo troneggia in lontananza il sontuoso famedio, cornice e abbraccio dell’intera area destinata alle sepolture dei campi centrali.  Un ampio selciato restituisce alla vista un’idea di forte geometria ed ordine, dando oltremodo al visitatore la possibilità di apprezzare un panorama ad ampio respiro. Sia che vogliate addentrarvi nei meandri dei campi centrali o decidiate di attraversare le ampie arcate laterali adiacenti la Chiesa, troverete della bellezza “equamente”distribuita in ogni anfratto; dagli stili architettonici più variegati alle costruzioni austere e classiche fino alle più ricercate edicole gentilizie. Sarà naturale assaporare la storia del luogo, intrisa d’Ottocento e Novecento, conoscerne i personaggi più influenti che, nelle maniere più diverse, hanno omaggiato la loro città natìa con arte, estro e poesia. Parliamo di personalità come il regista Federico Fellini che amava descrivere la sua città come “dimensione della memoria”, luogo sofferto, odiato e amato ma pur sempre essenziale ad alimentare la sua eclettica fantasia. O ancora l’illustratore di moda Renè Gruau, il noto motociclista Renzo Pasolini e il controverso padre della Comunità di San Patrignano, Vincenzo Muccioli.

skull

TOMBA RENZO PASOLINI

pasolini

Romagnolo purosangue, Renzo Pasolini detto “Paso” nacque a Rimini il 18 Luglio 1938, ed il suo destino motoristico era già segnato fin d’allora: suo padre Massimo, infatti, era stato uno dei più apprezzati piloti italiani negli anni attorno alla seconda Guerra Mondiale. Renzo era uno di quei piloti uno che non facevano calcoli, o sul podio o in terra ed il suo modo di correre entusiasmò le folle. Il pubblico degli appassionati fu diviso in quegli anni dal dualismo con Giacomo Agostini che vinse moltissimo.

cimitero monumentale di rimini

Tomba Renzo Pasolini-Motociclista

Generalmente, sugli stradali è “Paso” a prevalere, mentre in circuito la bilancia pende dalla parte di “Ago“. Il romagnolo comunque si difende come un leone, con coraggio e generosità, e nel 1968 è secondo nel mondiale 350. Sembra che la vittoria di un modiale di motociclismo sia prossima ma in quel tragico incidente del 20 maggio 1973 a Monza, Paso cade per via del motore freddo che grippò, viene sbalzato di nuovo in pista causando la caduta di otto piloti, tra cui in gravi condizioni Walter Villa che si riprenderà, mentre muoiono Renzo e Jarno Saarinen. Vicenda sfortunata che non gli permise di vincere il mondiale, ma gli riserva tuttora un posto nel cuore di molti tifosi.

 GALLERIA IMMAGINI

PERSONAGGI FAMOSI SEPOLTI NEL CIMITERO MONUMENTALE DI RIMINI

Federico Fellini-regista, Renè Gruau-illustratore di moda, Renzo Pasolini-motociclista, Clara Calamai-attrice.

©Il copyright delle foto presenti nel sito appartiene a Visit Cemetery®. Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo, dei suddetti testi o materiale. Grafica, contenuti e layout di tutte le pagine sono di esclusiva proprietà di Visit Cemetery® e dei rispettivi autori†

DOVE SI TROVA

banner-mamiva