lettera-u-v-teschi

Vicenza è la città di Andrea Palladio. Architetto del rinascimento fra i più illustri. Nacque a Padova, lavorò in tutto il Veneto ma unì indissolubilmente il proprio nome a Vicenza, con delle opere, irraggiungibili, compendio del suo stile. Palladio è stato anche un campione del marketing ante litteram: i suoi saggi architettonici ottennero una notevole popolarità tanto da influenzare curiosamente l’architettura inglese del settecento (Inigo Jones e Christopher Wren) e di converso quella americana. Non poteva quindi essere luogo più consono per conservare i propri resti il cimitero Maggiore di Vicenza, conosciuto come Cimitero Monumentale di Vicenza, in stile neoclassico con il suo porticato atto a ricordare proprio una villa palladiana. Il cimitero vide i suoi natali nel 1817 e fu completato nel lontano 1848 sotto la direzione dell’architetto Giacomo Verda, lavoro fortemente voluto dall’amministrazione comunale per ovviare ai problemi sorti ai due cimiteri già esistenti: il primo risalente al XVIII secolo, costruito poco sopra alla principale falda idrica della città, chiuso per evitare epidemie; il secondo costruito in un luogo rivelatosi insufficente ai fabbisogni della città ed ora sede del cimitero acattolico di Vicenza. La visita al cimitero maggiore di Vicenza è sicuramente un piacere e possiamo certamente citare Louis Courajod, storico d’arte e fondatore dell’École du Louvre che visitando la città disse: Un luogo benedetto dal cielo, uno di quei nidi preparati dalla natura per la nascita dell’arte italiana.

GALLERIA IMMAGINI

PERSONAGGI FAMOSI SEPOLTI NEL CIMITERO MAGGIORE DI PADOVA

Andrea Palladio-architetto, Guido Piovene-scrittore, Mariano Rumor, Virgilio Scapin-attore.

©Il copyright delle foto presenti nell’articolo appartiene a Roberta Wilde. Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo, dei suddetti testi o materiale. Grafica, contenuti e layout di tutte le pagine sono di esclusiva proprietà di Visit Cemetery® e dei rispettivi autori †

DOVE SI TROVA: