lettera-u-v-teschiUn’isola ovale di terra, al centro della città che diede i natali a Michelangelo Buonarroti e a Leonardo da Vinci. Un cimitero suggestivo coronato dall’arte romantica dell’Ottocento, avvolto da una varietà di essenze arboree ed arbustive che inebriano i visitatori. Tutto questo e molto altro è il Cimitero degli Inglesi di Firenze. Sorge su di una collina all’interno dei viali della Circonvallazione di Firenze ma in origine era fuori dalle mura cittadine in prossimità della porta a Pinti (oggi distrutta). Questo cimitero fu costruito nel 1828 dal disegno di uno studente italiano di architettura, nato da madre fiorentina e padre austriaco: Carlo Reishammer. Il Cimitero degli inglesi fu fatto edificare da una società che rappresentava la Chiesa evangelica riformata svizzera ed ancora oggi all’entrata vi è posta una targa che ne indica la proprietà. Varcata la sua soglia si potrà subito ammirare come lo spirito ottocentesco non sia stato per nulla scalfito e alterato da nuove costruzioni. Nel 1877 venne infatti proclamata un’ordinanza dalla città di Firenze al fine di sospendere le inumazioni da parte della comunità protestante nel suddetto cimitero in quanto oramai saturo. Se vorrete visitarlo vi basterà recarvi a Firenze, suonare una vecchia campana posta all’ingresso ed una graziosa suora protestante inglese vi accoglierà nella visita.

GALLERIA IMMAGINI

PERSONAGGI FAMOSI SEPOLTI NEL CIMITERO DEGLI INGLESI DI FIRENZE

Elizabeth Barrett Browning-poetessa inglese, Walter Savage Landor-scrittore, Arthur Hugh Clough-poeta, Fanny Trollope con la nuora Theodosia Garrow Trollope e altri tre membri della famiglia, Robert Davidsohn, Isa Blagden, Southwood Smith, Hiram Powers-scultore, Joel Tanner Hart, Theodore Parker-pastore protestante, Fanny- moglie di William Holman Hunt in una tomba scolpita da lui stesso, Mary-figlia di John Roddam Spencer Stanhope, in una tomba scolpita da lui stesso, Louise-sorella di Henry Adams, la cui morte egli descrive nel capitolo ‘Chaos’ della The Education of Henry Adams, due figli del pittore greco George Mignaty-uno dei quali ha dipinto Casa Guidi come era quando Elizabeth Barrett Browning vi morì, Nadezhda De Santis-una schiava nera della Nubia condotta a Firenze a quattordici anni dalla spedizione di Jean-François Champollion e Ippolito Rosellini nel 1829 in Egitto e NubiaBeatrice Shakespeare ed Edward Claude Shakespeare Clench-ultimi discendenti di William Shakespeare, Giacomo Antonio Ganzoni, Emanuele Kubli, Giovanni Giacomo Kubli, Adolphe Du Fresne, Louis Du Fresne, Jean Pierre Vieusseux, Vinceslao Bonicoli-compositore.

©Il copyright delle foto presenti nel sito appartiene a Visit Cemetery®. Salvo preventiva autorizzazione scritta, è vietata la riproduzione, anche parziale e con qualsiasi mezzo, dei suddetti testi o materiale. Grafica, contenuti e layout di tutte le pagine sono di esclusiva proprietà di Visit Cemetery® e dei rispettivi autori†

DOVE SI TROVA: